Fobia Sociale

FOBIA SOCIALE

Le persone che soffrono di fobia sociale, manifestano sintomi di ansia (tachicardia, sudorazione, disturbi gastro-intestinali) nelle situazioni sociali temute; ansia che in alcuni casi può manifestarsi con un vero e proprio Attacco di Panico.

Spesso chi soffre di questo problema  ne è consapevole, ma non riesce a superarlo. Lo sconforto e la paura lo portano ad evitare le situazioni sociali temute , ed anche se questo comportamento influisce fortemente sulla sua qualità della vita (impossibilità di andare al lavoro, di andare a scuola, di costruirsi una rete sociale e/o una relazione sentimentale) l’evitamento sembra l’unica strada possibile per non soffrire.

Questo disturbo, per essere considerato tale, deve invalidare fortemente la qualità di vita del paziente e non è da confondersi con l’imbarazzo o con tratti di personalità più o meno introversi.

Nelle situazioni sociali le persone con questo problema sono preoccupate di trovarsi in imbarazzo e timorosi che gli altri li giudichino deboli, ansiosi, pazzi o stupidi. Possono temere di parlare in pubblico, per la paura che si noti il tremore alle mani e/o il rossore sul volto; possono temere una normale conversazione per il timore di risultare poco chiari nell’esprimere i propri pensieri.

Si può anche manifestare marcata ansia anticipatoria molto prima delle situazioni sociali e pubbliche previste, questo può favori così l’instaurarsi di un circolo vizioso con ansia anticipatoria che determina poi un atteggiamento timoroso e di conseguenza amplifica i sintomi ansiosi. Questo porta ad un’effettiva prestazione scadente, o comunque percepita come tale, che determina imbarazzo ed aumento dell’ansia anticipatoria per le stesse situazioni successive.

[Tratto da American Psychiatric Association (2000). DSM-IV-TR Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders , Fourth Edition, Text Revision. Edizione Italiana: Masson, Milano]

Note legali: Il sito wwww.lauragaluppi.it ha mero carattere informativo e non ha l'obiettivo di offrire consulenze on-line e/o pareri clinici individuali. In particolar modo non e' assolutamente sotituibile ad un parere diagnostico dello specialista. Il materiale contenuto potrebbe presentare imprecisioni ed un incompleto approfondimento degli argomenti trattati, in quanto ha il solo scopo di generica divulgazione e di breve presentazione dell'attivita' professionale...continua