TUTTI GLI UOMINI DELLE MIE PAZIENTI

Parte I

Tutti gli uomini delle mie pazienti
(parte I)


Da anni ormai sento l'esigenza di esprimere tutte le mie perplessità su questo uomo "moderno" che è protagonista in maniera ossessiva dei discorsi di amiche, parenti e pazienti.

Arrivata a trentasei anni, con qualche anno di esperienza personale sulle spalle, con tanti pazienti ascoltati e con altrettante amiche consolate, mi stupisco ancora di come a volte ci complichiamo terribilmente la vita interprentando i comportamenti del partner di turno secondo le nostre proiezioni, i nostri desideri e le nostre aspettative.
Non ci rendiamo conto di come le nostre interpretazioni facciano acqua da tutte le parti, di come accettiamo per noi stesse giustificazioni inaccettabili per chiunque altro e di come perpetriamo all'infinito circoli viziosi di fallimenti sentimentali.

Ho ascoltato storie di tutti i tipi passando attraverso risate a crepapelle, pianti inconsolabili e punti interrogativi mai risolti.
Mi sono divertita con le mie amiche, a volte anche con le mie pazienti, a catalogare questi uomini con pseudonimi quanto meno azzeccati ,altre volte ho sofferto con loro nel sentirli chiamare mostro, uomo di m... egoista e via dicendo...

Nel sostenere ogni donna che ho incontrato compresa me stessa, sono passata dal sentire la sua delusione e la sua tristezza a condividere con lei la frustrazione per "un altro fallimento", fino ad appoggiarla nell'accettare che quell'uomo proprio non faceva per lei.

Ma la parte migliore di tutto questo lavoro è quando, disilluse dal sogno amoroso, noi tutte riusciamo a prendere un'ironica distanza da quel dolore che fino a poco prima ci sembrava paralizzante. Ecco..in quel preciso momento si apre la mente e comincia la rimonta...

Ed è qui che ho ascoltato e condiviso le migliori battute e la più esilarante ironia.... ...quando Paola mi racconta del "muto"... fascinoso quarantenne che per chiederle di uscire utilizza solo sms e si dimentica della sua esistenza da una settimana con l'altra.
Oppure quando Veronica si dispera perchè dopo 5 anni in cui è l'amante di questo uomo "infelicemente sposato" scopre che in quella infelicità in cui non avrebbero dovuto esserci rapporti ed in cui "io e mia moglie siamo solo amici da anni ormai", salta fuori che quest'uomo da infelicemente sposato, diventa felicemente papà!!!
Oppure quando Anna mi racconta che esce con un uomo fantastico (al primo appuntamento) ma che al secondo appuntamento le chiede di sculacciarla e morderla ovunque....

E poi ci sono i grandi classiconi...."l'impegnato"che ha tempo di vederti solo 1 volta al mese  tra le 22.00 e le 24.00; "il narcisista" che ti chiama in piena notte e ti chiede di raggiungerlo perchè gli è venuta una terribile voglia di vederti (giuro che all'inizio ci credono tutte!!); "l'amicone" che ti tiene sveglia con conversazioni di ore ma non si avvicina mai per un bacio od una carezza.
Potrei parlare per giorni delle varie speci protette di maschi over trenta (e non escludo di farlo a breve), ma quello che  mi preme ora è far passare il messaggio che esistono dei CHIARI E SEMPLICI segnali che possono aiutare chiunque a schivare queste "bestie non tanto rare".

Se avessi una figlia penso che le spiegherei proprio questi segnali...le direi:

"figlia mia ricordati di non avere dubbi quando incontrerai un uomo che ti piace...non avere dubbi a cercare i segnali di sicurezza..e non avere perplessità ad evitare chiunque non rispetti questi segnali.
Ricorda figlia mia che un uomo sinceramente interessato a te TI cerca, Ti chiama,  Fa di tutto per passare del tempo con te...non dorme se necessario, in alcuni casi mette pure a repentaglio il suo lavoro se ti considera un essere speciale.
Ti corteggia, cerca di farti sentire unica, ti bacia, ti abbraccia, ti accarezza...diffida di chi ti dice che é molto impegnato, che ti pensa ma non ha un minuto per chiamarti, che dice di amarti e non ti abbraccia mai, che ti cerca solo per il sesso o ancor peggio lascia che sia tu a cercare lui.
Scappa...corri più forte che puoi lontano da chi è impegnato, da chi ha una moglie ed ha dei figli...ricorda che come tradisce lei potrebbe tradire anche te.
Non credere a quando ti dice che tu sei diversa, il problema non sei tu o lei, il problema è lui che non è in grado di far finire un matrimonio infelice..."

Si penso che ogni donna dovrebbe conoscere a fondo queste regole e dovrebbe non perdersi nemmeno un minuto in strane situazioni, con strani uomini, che parlano tanto e concludono poco...che si divertono ad interpretare un ruolo per stupirti, come fossero dei clown davanti al loro pubblico.

Le mie amiche sono sulla buona strada per imparare, io credo di averlo capito da tempo e le mie pazienti ci stanno lavorando... e tu a che punto sei?!



PS: tutti i riferimenti a nomi e situazioni sono stati modificati per evitare qualsiasi tipo di riconoscimento, nel rispetto della privacy appunto di amiche..parenti..e pazienti!

Dr.ssa Laura Galuppi
Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale
Contatti: lauragaluppipsicologa@gmail.com
Cell. 338.8144743







 



Ultimi articoli pubblicati

L`OSPITE INDESIDERATO
Perchè un articolo sul Disturbo Ossessivo Compulsivo ?

Il Lutto non risolto
Sintomi e segni di un lutto complicato

La difesa nella personalità borderline
Strategie di coping disfunzionali nel disturbo Borderline di Personalità

Marlena e la sorella triste
Case History : la depressione cronica

TECNICHE DI RILASSAMENTO
Il Training Autogeno e le sue applicazioni

SUPERVISIONI PER PSICOTERAPEUTI
Formazione specifica alla gestione del paziente complesso

Note legali: Il sito wwww.lauragaluppi.it ha mero carattere informativo e non ha l'obiettivo di offrire consulenze on-line e/o pareri clinici individuali. In particolar modo non e' assolutamente sotituibile ad un parere diagnostico dello specialista. Il materiale contenuto potrebbe presentare imprecisioni ed un incompleto approfondimento degli argomenti trattati, in quanto ha il solo scopo di generica divulgazione e di breve presentazione dell'attivita' professionale...continua